• images/libro%20Battaglie_sul_crinale/belvedere%20feriti.jpg
  • recupero ponte
  • montese
  • Monte Belvedere.

    Soldati della 10a Divisione trasportano un loro compagno ferito

  • Crinale di Monte Belvedere.

    Sulla destra le pendici di Monte Belvedere, sullo sfondo alcuni monti della catena del Cimone e, in primo piano, a sinistra, i monti della Riva

  • Area Sassomolare.

    Un mitragliere e due fucilieri nei pressi di Sassomolare di Castel d'Aiano

  • Località imprecisata.

    Genieri della FEB stanno recuperando un ponte danneggiato dai bombardamenti tedeschi

  • Località imprecisata.

    Donne offrono frutta al generale Mascrenhas De Moraes, comandante della FEB

  • Inverno 1944-1945.

    I pracinhas dovettero abituarsi a questo clima, nuovo per loro. Facevano esercitazioni nella neve, vi creavano trincee, giocavano

  • Rocca Corneta.

    Uomini della FEB

  • Max Wolff Filho.

    L'eroe brasiliano, di Rio Negro, ritratto poco prima di partire per la misssione durante la quale restarà ucciso in località Serretta a Maserno di Montese

  • Zona di Montese.

    Pracinhas impegnati in combattimento

  • Montese.

    Mezzi alleati in via Augusto Righi

Stampa

Il libro Battaglie sul Crinale



     L'ultimo anno della seconda guerra mondiale, il più duro, nelle parole e nei documenti di chi lo ha vissuto. Una puntuale ricostruzione storica degli eventi bellici sul crinalwe del "Belvedere" e nella zona di Montese, arricchita da materiali inediti ed interviste a chi ha vissuto quei giorni: gli italiani, ma anche i brasiliani, gli americani e i tedeschi.

 

L'avanzata della Forza di spedizione brasiliana e della 10a divisione da montagna USA sull'appennino Tosco - Emiliano

I tedeschi

I partigiani

La battaglia e la distruzione di Montese (1944-1945)

Il ritorno di Enzo Biagi sulla 'Gotica'


Seconda edizione riveduta ed ampliata.

A cura di Walter Bellisi in collaborazione con Marilina Cioni

Fai una donazione

L'attività del museo si basa sul volontariato e sulle donazioni.

Una tua donazione può contribuire affinchè le nuove e future generazioni possano trarre insegnamento dal proprio passato.

Crediti

        Link all'accreditamento dell'Associazione discendenti della 10a Divisione da Montagna                     

Questo sito utilizza i cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.